Quando ti manca l’Italia…

quando ti manca l'italia

Quando ti manca l’Italia, caro italiano all’estero, prova a pensare che la tua amata terra non è in grado di essere per te quello che l’estero sta diventando o diventerà.

Non è in grado di offrirti le cose più semplici e genuine che ti possono fare vivere la vita in modo dignitoso, senza doverti preoccupare ogni giorno.

Quando ti manca l’Italia e pensi al cibo, ricordati che puoi cucinare come se fossi ancora qui, usufruendo degli stessi prodotti italiani che puoi comprare comodamente su internet a prezzi ragionevoli, o puoi trovare nei supermercati.

Se stai lavorando nella ristorazione e pensi che non sia un lavoro che fa per te, ricordati che stai prendendo tre volte uno stipendio italiano, con dei diritti, oltre che doveri.

Fermati un attimo e chiediti: che lavoro farei in Italia?

Se la risposta è cameriere, operatore call center, pulizie o manovale, allora fai un bel respiro e rifletti sulla lista dei pro e dei contro. Pagherai anche un affitto più caro e il costo della vita magari è più alto di quello italiano (quello dipende da dove vivevi prima di partire), ma guadagnerai e lavorerai sempre con condizioni migliori.

Tu sei lì per questo: migliorare la tua vita!

Ti mancano gli affetti? Purtroppo la mancanza si può accorciare solamente con un viaggio fatto all’improvviso, giusto il tempo di abbracciare una ad una le persone più care. A me aiutava vederle ogni giorno su Skype. Adesso per fortuna anche WhatsApp ci ha regalato la possibilità di accorciare le distanze. Ma sei lì anche per loro, ricordalo! Vogliono vederti felice e soddisfatto, non ansioso, stressato o sempre arrabbiato come lo eri prima.

Ti mancano i posti italiani? Il mare o la montagna? Prova a cercare un posto nel luogo dove sei adesso che più ti piace. Per me questi posti erano Cimiez e Place Massena, oppure anche il Parc Phoenix. Mi davano un po’ di pace e a volte li guardavo con occhi sognanti e pensavo a quanto erano belli quei posti, che definivo miei.

Una giornata va storta? Impara a guardare le cose in maniera diversa. Se oggi è andata male, domani deve andare meglio!

Penso tu sia fortunato. Io ho provato a cambiare vita, ma purtroppo ho scelto il posto sbagliato per farlo. Ma tu che ormai hai intrapreso questa strada, non tornare indietro, ma cerca di andare sempre avanti, perché hai fatto la scelta giusta!

Quando ti manca l’Italia, sappi che la tua Italia è qui che ti aspetta a braccia aperte, anche solo per le vacanze! 😉

Ho amici che ci hanno provato, hanno aperto un’attività in Italia, ma come potete ben pensare non ce la stanno facendo. Ogni giorno attività aperte da anni e anni chiudono per gli affitti troppo alti, o perché non ce la fanno più con le tasse.

Anche io ci ho provato in tutti i modi: facendo corsi per specializzarmi nel mestiere che mi piace, aggiungendo conoscenze a quello che già sapevo fare, ma niente da fare!

L’unica cosa che mi resta è davvero cercare altrove, perché fare la cameriera e prendere 500 euro (se va bene) lavorando con orari impossibili, preferisco non farla in Italia.

Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi