Quartieri di Nizza

quartieri di nizza

Sapere quali sono i quartieri di Nizza è fondamentale per vivere bene e scegliere un buon hotel quando si è in vacanza.

Prima di partire (correva l’anno 2013) ho letto parecchi articoli e blog dove si parlava della sicurezza di Nizza e dei quartieri da evitare. Ne parlavano talmente male, che mi ero fatta un’idea di Nizza paragonabile al Bronx. In realtà tutto il mondo è paese.

Nizza è una città multiculturale, dove vivono tantissime persone di ogni posto del mondo, di ogni cultura e nazionalità, inoltre è una grande città, e come tutte le grandi città ci possono essere anche i “tipi meno raccomandabili” (uomo/donna). Ci sono infatti delle minoranze straniere, tra cui la maggior parte sono del Magreb e dell’Africa Sub-sahariana (dati presi da wikipedia), per poi proseguire con un’altra fetta che viene dalla Russia, dall’Italia (olè), dal Portogallo, dalla Spagna e dalla Turchia.

Per aiutarvi nella scelta del quartiere posso darvi un’idea descrivendo le zone che ho visitato e quelle che proprio sono sicura che bisogna evitare.

Divisione dei quartieri di Nizza

Per prima cosa, Nizza è divisa in:

  • Nice Ouest (Ovest): territorio 1, una parte del territorio 2 e territorio 8;
  • Nice Ville (Centro): una parte del territorio 5, territorio 6 e territorio 7;
  • Nice Nord: una parte del territorio 2 e territorio 3;
  • Nice Est: territorio 4 e una parte del territorio 5;

divisione territoriale di nizza

I territori sono a loro volta divisi in quartieri, molto diversi tra loro:

  1. Plaine et Coteaux: Saint-Augustin, Les Moulins, Sainte-Marguerite, Arénas, Saint-Isidore, Lingostière, Les Combes, Bellet, Saint-Antoine
  2. Collines niçoises: Estienne d’Orves, Saint-Philippe, Grosso, Le Piol, Pessicart, Saint-Pierre de Féric, Saint-Pancrace
  3. Trois collinesCimiez, Rimiez, Gairaut
  4. Rives du PaillonL’Ariane, La Lauvette, L’Abadie, Pasteur, Saint-Pons, Le Trident, Roquebillière, Saint-Charles, Bon-Voyage
  5. Est littoral: Port, Riquier, Mont Boron, Diables-Bleus, Saint-Roch, Vinaigrier, Deux Corniches, Vieux-Nice
  6. Nord centre Nice: Las Planas, Saint-Sylvestre, Cessole, Gorbella, Borriglione, Saint-Maurice, Le Ray
  7. Cœur de villeCarabacel, Médecin, Gambetta, Libération, Malausséna, Joseph-Garnier
  8. Ouest littoral: La Madeleine, Magnan, Californie, Fabron, Canta-Galet, Ventabrun
quartieri di nizza
By own work derived from work of HenrikKbh | Fonte Wikipedia

Complessivamente invece la città è divisa in due: a sinistra la parte più antica con il Paillon; a destra la parte più francese e moderna. Le colline del castello, sono l’antico centro del Comune.

Quartieri da evitare

I quartieri da evitare e le zone peggiori, (quelle segnate in rosso), in quanto definite con “sicurezza prioritaria” e ad alto tasso di criminalità (in poche parole come i “quartieri popolari“, dove in ogni caso non c’è nemmeno un motivo per visitarle) sono:

Nizza Est, (parte del territorio 4, ed una parte del 5); sopratutto il quartiere dell’Ariane (parte 9 della seconda cartina), situato all’estremità nord-est della città tra il Paillon e la collina di Saint-André-de-la-Roche. In questo quartiere vi sono numerosi alloggi sociali. È una zona pericolosa e da evitare perché a quanto ho letto, (perché per fortuna nessuna persona che conosco ha subito in prima persona questo tipo di scippo), dicono che una volta che arrivi dall’autostrada (la Provençale) ed entri a Nizza attraverso questo quartiere, potresti ritrovarti vittima dei “vol a porter“, dove dei ragazzini o degli uomini, arrivano all’improvviso, ti aprono la macchina e ti rubano la borsa e le altre cose di valore! -.-‘ Alcune persone hanno pure perso la vita a causa dello spavento preso! Noterete infatti dei cartelli di avvertimento che recitano proprio di chiudersi dentro la macchina e di stare attenti, sopratutto se si ha la macchina con targa Italiana, o straniera che sia.

Altro quartiere Est poco sicuro è quello di Pasteur (parte 6), e di Roquebillière (parte 7), in prossimità della fermata del bus e stazione tram e ferroviaria di Pont Michel, zona dove si trova l’Hôpital Pasteur ed il supermercato Le Clerc, fino alla zona dove si trova il discount Lidl. La zona è anche qui piena di case popolari ed è poco raccomandabile. Infine il quartiere Bon Voyage, sempre in quei pressi.

Nizza Ovest (territorio 1, la parte alta del territorio 2 e territorio 8): da evitare il quartiere di Saint-Augustin (parte 29), di cui fa parte le Moulins, con le stesse caratteristiche di alloggi sociali e di criminalità della zona Est. Infine la Madeleine, quartiere molto rumoroso, poco pratico, sporco, e con un alto tasso di criminalità, e Californie e Magnan, dove si incontrano spesso le prostitute nel lato della Promenade des Anglais soprattutto.

Nizza Nord (parte bassa del territorio 2): i quartieri Le Piol e la parte alta di Gambetta.

* * *

State attenti in tutte le stazioni ferroviarie dove si sa che sono luoghi poco sicuri in generale in tutte le città del mondo: Nice-Ville (ed anche i suoi dintorni mal frequentati come Rue d’Italie, e stradine interne al quartiere Thiers), Saint Augustin, Riquier, e Pont Michel (la stazione di Saint Roch è chiusa, quindi la zona è abbastanza tranquilla).

Un’altra raccomandazione, fuori dai supermercati trovate quasi sempre persone che chiedono l’elemosina o frugano nei cassonetti dell’immondizia, ma diciamo che non disturbano più di tanto, e quando chiedono l’elemosina vanno via se dite semplicemente no!

Un quartiere in centro che non raccomando è anche quello dove c’è la Caisse Maladie, Rue Pertinax e dintorni e quello sopra la gare di Nice Ville, quartiere Vernier.

Alcune stradine molto isolate (incontrerete gente ubriaca) è bene evitarle, sopratutto la notte in Vieux-Nice; mentre nel centro, in Place Massena e tutta la Jean Medecin ci sono stati parecchi furti e scippi, quindi tenete d’occhio le borse (anche all’interno del tram, nonostante siano state installate telecamere).

Attenzione anche ai furti in spiaggia, tenete sempre d’occhio i vostri effetti personali!

Migliori quartieri

Naturalmente vi indico anche le zone che a parere mio sono sembrate più tranquille, sia per viverci, che per prendere in affitto per brevi periodi un appartamento, o cercare un hotel.

Vi sono tantissime zone residenziali, dove si può vivere tranquillamente sopratutto nella zona di Nizza Nord: Cimez (16) è una di quelle, a parte alcuni ladri che possono entrare negli appartamenti, ma la maggior parte dei residence è di solito messa in sicurezza (telecamere o guardiano). Cimiez è anche una zona borghese dove il tenore di vita (e quindi anche con il prezzi delle case) è uno dei più alti a Nizza. Altra zona prettamente residenziale è il cosiddetto “quartiere ebraico” di Saint-Sylvestre (13). Qui ci abitano i veri Nizzardi, quindi è una zona molto francese e tranquilla.

Un altro quartiere a Nizza Est, molto residenziale e in collina, è Mont Boron, caro quanto Cimiez, che gode di una splendida vista sul mare. Per abitare in questo quartiere è meglio avere un mezzo di trasporto proprio, perché non è ben servito dai mezzi pubblici.

Anche Nizza Ovest non offre solo quartieri mal frequentati, ma ha dei bellissimi quartieri residenziali, di cui la maggior parte dei residence ha anche la piscina, il campo da tennis e altro; se si ha la macchina è molto comodo, in caso contrario è un po’ difficile raggiungere alcune zone: Fabron e Caucade. Anche qui, la vista sul mare non ha paragoni.

Ci sono inoltre altre zone più centrali, come quella Musiciens e di Victor Hugo, dove è molto comodo abitare, nel quartiere Medecin.

Tre quartieri invece sono più commerciali, per cui hanno grandissimi palazzi con sedi di banche, scuole, e altri grandi edifici, o palestre e centri commerciali: Arénas, Saint Isidore e Lingostière.

Per ultimo, i quartieri più vivi, dove vi è festa in tutti i giorni dell’anno: Vieux Nice, Massena, Jean Medecin, e la Promenade des Anglais.

Lati positivi

Cosa molto importante e positivissima: non troverete persone che vendono o fanno l’elemosina in maniera “fastidiosa”, come ho già scritto, se dite “no, grazie” non staranno a chiedervi cento volte se volete questo o quello! Inoltre, non ci sono “posteggiatori” nei vari parcheggi, anche perché è pure difficile trovarlo un parcheggio! 🙂 Quelli dei centri commerciali sono tutti sotterranei o interni, o comunque in luoghi un po’ particolari e nascosti, e sono di solito custoditi (ma fate attenzione); le persone che vendono fiori per strada (anche e sopratutto donne!) di solito non entrano all’interno dei locali, e nel caso tu dica un cortese “no, grazie”, vanno via e proseguono il loro giro; i senegalesi si mettono con la loro oggettistica nelle strade più trafficate, soprattutto al centro, ma anche loro sono gentili e cordiali, e non sono fastidiosi! 🙂

Alcuni quartieri hanno i vicini “vigili” ossia nel vicinato ci si “guarda le spalle a vicenda” e nel caso di problemi hanno un contatto diretto con la Polizia che verrà avvisata immediatamente. Inoltre ci sono telecamere nei luoghi principali…un po’ stile occhio del Grande Fratello che osserva!

Descrizioni dei quartieri e foto fonte wikipedia.

Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi